chi sono Alessio Brandolini
 
che cosa ho scritto

Mezzanotte del mondo
di Jorge Galán
Edizioni Fili d'Aquilone
Roma, 2019

a cura di
Alessio Brandolini


 

Una poesia corposa e ben modulata quella di Jorge Galán che scandaglia i pozzi della notte e getta manciate di neve. Si parla in modo ossessivo della morte ("ascolto la morte cantare alle mie spalle"), di storie terribili e di affogati, di bambini che sparano ad altri bambini, di sconfitti e devastazioni, di bellezza estinta che la nostalgia rende ancora più amara. Si parla di incomunicabilità, di anziani in lacrime e nessuno sopporta il loro pianto fatto di rabbia e delusione, si parla del desiderio di gridare a squarciagola fino a sparire nel proprio grido. In Mezzanotte del mondo il rovescio del silenzio non è il rumore ma l'esplosione.

Dall'introduzione di
ALESSIO BRANDOLINI


JORGE GALÁN è nato a San Salvador (El Salvador) nel 1973. Narratore e poeta. Ha pubblicato i libri di poesia: El día interminable (2004), Breve historia del alba (2007), La habitación (2007), El estanque colmado (2010), La ciudad (2011), El círculo (2014) e Medianoche del mundo (2016, Spagna) con il quale ha vinto il XVI Premio Casa de América de Poesía Americana. Per la poesia ha ricevuto anche il Premio Antonio Machado (Spagna) e il Premio Sabines (Messico). Nel 2016 è stato pubblicato in Italia il romanzo La stanza in fondo alla casa (Mondadori).

 


Leggi le prime pagine (file PDF)

Per acquistare Mezzanotte del mondo, vedi la pagina dell'editore.



home page

alexbrando@libero.it